La corona di ferro

Direction: Alessandro Blasetti

Il film ottiene il visto di censura una prima volta nel 1941. Sottoposto nuovamente a revisione nel 1946, ottiene l’autorizzazione alla programmazione limitatamente ai territori dell’Italia centro-meridionale, ad esclusione delle città di Roma, Napoli e Firenze e a condizione che siano eliminati dai titoli di testa e dalla pubblicità i nomi di Luisa Ferida e Osvaldo Valenti. La condizione scompare però dalle copie del visto datate 4 dicembre 1951.