Rocco e i suoi fratelli

Regia: Luchino Visconti

La Commissione esprime parere favorevole per la proiezione in pubblico del film, con divieto di visione ai minori di anni 16. Nel 1969 il Tribunale di Catania imputa a Luchino Visconti il reato di 'offesa del pudore'. Solamente alla IV ed ultima Edizione verrà concesso il nulla osta senza limiti di età dopo diversi tagli. Lo stesso manifesto, per cautela, venne ritoccato e la macchia di sangue sul pugnale rimossa. In allegato alcuni dei tagli effettuati.

Violenza Luci rosse e Sequestri Riedizioni Televisive