Insomma

Regia: Paolo Brunatto, Mario Masini

Il cortometraggio, negato in prima e in seconda istanza, viene accusato dalla Commissione di revisione cinematografica di esprimersi con scene “contrarie alla moralità ed al buon costume”.

Sesso