Dies Irae (Vredens Dag)

Regia: Carl Theodor Dreyer

Nel 1950, il Sottosegretario di Stato nega l'autorizzazione a proiettare il film presso il Centro Universitario di Padova, poiché il film è sprovvisto di nulla osta. Nel 1959 il film ottiene parere favorevole alla proiezione in pubblico, sia per l'edizione doppiata che per quella in lingua originale.