Lacrime di sangue

Regia: Guido Brignone

Il film ottiene dapprima il nulla osta di circolazione presso il Ministero della Cultura Popolare istituito a Venezia dalla Repubblica Sociale Italiana, per la circolazione nei territori di sua competenza (8 Febbraio 1944). In seguito otterrà anche l'autorizzazione a circolare nei territori liberati, dapprima da parte del P.W.B. (20 luglio 1944), infine anche dal Sottosegretariato per la Stampa e le informazioni (12 ottobre 1945).

Politica