Avanti c’è posto

Regia: Mario Bonnard

Il film ottiene un primo visto di censura nel 1942. In seguito al ritiro dalla circolazione da parte del PWB, l’ENIC presenta una nuova domanda di revisione nel dicembre del 1947, ma la domanda viene annullata nel luglio del 1948. Quindi nel 1949 viene presentata nuova richiesta di revisione: alla domanda fanno seguito due diversi verbali. Nel secondo (datato 1 marzo 1950), si concede il nulla osta per la proiezione in pubblico del film.

Politica